Biografia di Renzo Ricci

Nasco a Roma il 26 marzo 1956. Da piccolo mi ribellavo alle imposizioni e per questo sono fuggito dall’asilo, oppure ho rifiutato il grembiule alle scuole elementari. Avevo un sogno: andare nello spazio o diventare pilota di caccia perché amo volare. Mi piace leggere e documentarmi. Leggo un po’ di tutto: saggistica, storia, narrativa, politica, esoterismo. Da qualche anno ho sentito il desiderio, l’esigenza, di scrivere romanzi gialli che sono diventati una trilogia. Me la cavo, così dicono, nel costruire intrecci complessi, ambientati in città e nazioni diverse. Ne racconto la storia, la religione, aneddoti e il ruolo delle massonerie nei vari periodi storici. Per queste ragioni amo definirmi il “Tour operator degli omicidi”.

Il terzo e ultimo libro che conclude la trilogia s’intitola “Giano, specchio riflesso” ed è pubblicato dalla Aracne editrice.

Sono diplomato e impiegato in un Ente pubblico, dove ho seguito corsi di formazione, conseguendo attestati inerenti programmi di grafica e impaginazione quali Photoshop, Indesign e Illustrator.

Lavorare nella grafica mi ha favorito nello sviluppo e nella creazione delle copertine dei miei libri.

Ho partecipato alla selezione finale di premi letterari e sono stato invitato a presentare il secondo libro, “Malefica discendenza”, alla rassegna estiva Letture d’estate, che si svolge tutti gli anni a Castel Sant’Angelo a Roma. Ho partecipato alla trasmissione “Spazio scenico”, condotto dalla brava Eleonora De Nardis, su Aracne TV.

Ho realizzato il sito www.renzoricci.com per avere un contatto diretto con i lettori e poter condividere le fasi che seguono la pubblicazione e la presentazione dei miei libri. Sul sito, c’è anche il link per collegarsi direttamente alla pagina di Facebook e uno spazio Ospiti, per chi vuole condividere le proprie opere o iniziative.

Ho un sogno nel cassetto: quello di aprirlo.